Struttura Organizzativa

Il Soprintendente

Dott.ssa Marica Mercalli

Il Soprintendente fissa gli indirizzi, promuove le iniziative, esercita i compiti propri del Dirigente secondo le norme vigenti, rappresenta all'esterno la Soprintendenza, assegna i compiti e i procedimenti ai Funzionari Responsabili delle aree funzionali e delle unità organizzative (Servizi e Uffici), svolge le funzioni di Datore di Lavoro ai sensi del D. Lgs. 81/2008, emana i provvedimenti finali previsti dal Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, Dlgs 42/2004 s.m.i..

Responsabili di Area

come richiesti da Circolare ministeriale n. 5 del 08/07/2016, n. 6 del 15/07/2016 e n. 10 del 22/07/2016, con funzione di supporto del Soprintendente e di coordinamento tra funzionari e tecnici. Tali nomine hanno validità fino al 31/12/2017. Nominati con lettera prot. 5429 del 18/03/2019.

AREA I - Organizzazione e funzionamento: Sig.ra Annamaria Ciampichini - Direttore Economico Finanziario Coordinatore;

AREA II - Patrimonio Archeologico: Dott. Giorgio Postrioti - Archeologo Coordinatore Direttore;

AREA III - Patrimonio Storico Artistico: Dott.ssa Maria Brucato - Storico dell'Arte;

AREA IV - Patrimonio Architettonico: Arch. Valeriana Mazzasette - Architetto Coordinatore Direttore;

AREA V - Patrimonio Demoetnoantropologico: Dott. Giovanni Luca De Logu - Storico dell'Arte;

AREA VI - Paesaggio: Arch. Vanessa Squadroni - Architetto Coordinatore Direttore;

AREA VII - Educazione e Ricerca: Ing. Giuseppe Lacava


UFFICI DI DIRETTA COLLABORAZIONE CON IL SOPRINTENDENTE

Curano, alle dirette dipendenze del Soprintendente, gli affari generali nelle varie ed articolate attività che non rientrano nelle aree funzionali e nelle unità organizzative (Servizi/Uffici) preposti alla tutela del territorio di competenza, tutto quanto attiene: la segreteria del Soprintendente; la comunicazione, informazione, l'ufficio stampa e il servizio informatico; la tenuta del protocollo informatico, l'organizzazione e la gestione degli archivi e dei flussi documentali; l'ufficio corrispondenza e consultazione agli atti; il contenzioso; l’ufficio tecnico; l’ufficio ricostruzione sisma 2016.

 

SEGRETERIA DEL SOPRINTENDENTE

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

  • Cura tutti gli affari generali inerenti la segreteria;
  • Assegna la posta in entrata e cura il collegamento con l’ufficio protocollo;
  • Fornisce supporto per informazioni interne ed esterne;
  • Tiene l’agenda degli appuntamenti del Soprintendente;
  • Cura le comunicazioni telefoniche;
  • Cura le convocazioni e l’organizzazione di incontri con il Soprintendente;
  • Predispone la raccolta e la presentazione degli atti alla firma del Soprintendente;
  • Provvede allo smistamento della corrispondenza per aree;
  • Si occupa  della corrispondenza del Soprintendente;
  • Ha cura del protocollo riservato;
  • Ha cura dell’archivio riservato;
  • Rilascia informazioni per l’accesso e la fruizione di servizi;
  • Gestisce le mail con posta istituzionale e gestisce PEC in entrata (scarico integrale con allegati) in collaborazione con l’Ufficio Protocollo ed Archivio.

Personale impiegato: Mario Campanile, Catia Marconi, Manuela Urbani.

 

SERVIZIO INFORMAZIONE, STAMPA E COMUNICAZIONE

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

  • Cura il sito Web istituzionale della Soprintendenza provvedendo al suo aggiornamento;
  • Fornisce supporto a tutti i dipendenti per problematiche inerenti i software e utilizzo dei pc (ESPI, posta elettronica, PEC, firma digitale;
  • Cura i rapporti con la Stampa e con l’Ufficio Stampa del Ministero; la rassegna stampa e la consultazione rete Intranet, la comunicazione relativa ad attività ed eventi promossi dalla Soprintendenza;
  • Predispone, in collaborazione con l’Area  Organizzazione e Funzionamento e con l’Ufficio supporto tecnico, i monitoraggi quadrimestrali (performance lavorativa e trasparenza e anticorruzione) con raccolta dei dati rilevabili dal protocollo informatico e la loro trasmissione al Ministero;
  • Cura l’informazione, la divulgazione e la promozione delle iniziative dell’Ufficio rivolte al pubblico;
  • Si occupa della raccolta dei dati per la Carta dei Servizi, in collaborazione con l’area Educazione e Ricerca, e ne cura la pubblicazione sul sito della Soprintendenza;
  • Organizza, in collaborazione con l’Ufficio Prestiti e Concessioni d’Uso, visite ed eventi nelle aree e nei siti aperti al pubblico;
  • Si coordina con la segreteria del Dirigente per gli aspetti della comunicazione.

Personale impiegato: Sebastiano Pierini, Melania Tordoni.

 

UFFICIO PROTOCOLLO ED ARCHIVIO

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

  • Provvede alla registrazione sul protocollo informatico (al momento è previsto un passaggio dal sistema ESPI al sistema  GIADA) della posta in entrata e in uscita, alla gestione fax, al monitoraggio attività;
  • Si occupa dell’archiviazione, classificazione, tenuta delle pratiche dell’archivio corrente, e della ricerca precedenti nell’Archivio storico ubicato anche nel complesso della Villa del Boccaglione;
  • Provvede all’ordinazione e alla conservazione di materiale documentale prodotto o utilizzato dall’ufficio secondo il titolario;
  • Provvede alla  gestione scarto atti con assistenza alla apposita Commissione;
  • Gestisce l'accesso alla consulenza da parte dell'utenza esterna e consultazione per motivi di studio;
  • Cura l’ordinamento e la gestione dell’archivio storico;
  • Invia e-mail con posta istituzionale;
  • Provvede alla gestione delle PEC in uscita;
  • Costituisce il focal point.

Responsabile: Funzionario Amministrativo o funzionario Archivista: da individuare con interpello.

Personale assegnato: Funzionario Amministrativo Flavio Cangi

Assistenti Amministrativi: Elisabetta Mattioli, Antonietta Marini, Patrizia Rossi.

Assistenti alla Fruizione, Accoglienza e Vigilanza: Alessandra Pannacci, Francesca Pisano, Mario Preziotti.

Addetto ai Servizi ausiliari (a rotazione): Daniela Diarena, Claudia Ceccarini, Moreno Turrioni, Rita Zangarelli.

 

CONSULENZA GIURIDICO-AMMINISTRATIVA

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

  • Coadiuva il Soprintendente per tutte le questioni di natura giuridico-amministrativa;
  • Fornisce supporto giuridico-amministrativo al responsabile dell'area funzionale del pertinente settore di tutela cui si riferisce l’oggetto del contenzioso fino all'invio finale alla Avvocatura distrettuale e/o ai competenti uffici del Ministero;
  • Coordina la raccolta dati e informazioni richieste dalla DG ABAP relativi alle interrogazioni parlamentari, in sinergia con il responsabile di area funzionale del pertinente settore di tutela ed è responsabile dell'istruttoria fino all'invio finale alla Direzione Generale;
  • Fornisce supporto giuridico-amministrativo, in stretto raccordo con il responsabile dell'area funzionale del pertinente settore di tutela cui si riferiscono i beni, e con il Servizio Tutela, per le istruttorie relative ai pareri sulle alienazioni, le permute, le costituzioni di ipoteca e di pegno e ogni altro negozio giuridico che comporti il trasferimento a titolo oneroso di beni culturali appartenenti a soggetti pubblici come identificati dal Codice, per le istruttorie relative alle verifiche ed alle dichiarazioni di interesse culturale ai sensi degli artt. 12, 13 e 14 del d. Lgs. 42/2004;
  • Fornisce supporto giuridico-amministrativo al responsabile dell'area funzionale del pertinente settore di tutela, per i procedimenti concernenti le sanzioni ripristinatorie e pecuniarie previste dal codice, nonché dagli articoli 33, comma 3 e 37, comma 2 del testo unico per l'edilizia di cui al dpr 6 giugno 2001, n. 380 e ss.mm.ii;
  • Verifica dal punto di vista della correttezza giuridico-amministativa  accordi e convenzioni, in stretto raccordo con il responsabile dell'area funzionale del pertinente settore di tutela, con i proprietari di beni culturali oggetto di interventi conservativi alla cui spesa ha contribuito il ministero;
  • Fornisce supporto giuridico-amministrativo, relativo alle problematiche del contenzioso esterno, a tutte le aree.
  • Fornisce supporto giuridico-amministrativo relativamente alle procedure per atti derivanti da contenzioso amministrativo con fornitori o altri soggetti legati da rapporto contrattuale.
  • Fornisce supporto giuridico-amministrativo sull’accesso agli atti sulla base del diritto di partecipazione al procedimento ai sensi della L. 241/90 s.m.i. in collaborazione con l’Ufficio Protocolo e Archivio.

Funzionario Amministrativo: Mario Ragni.

Si prevede la presenza di un assistente amministrativo che sarà individuato con successivo ordine di Servizio.

 

UFFICIO SUPPORTO TECNICO E

SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

  • Da supporto al Soprintendente per la programmazione annuale, triennale e straordinaria dei lavori pubblici, rapportandosi anche con il Segretariato Regionale;
  • Collabora con l’Ufficio Gare Contratti e Acquisti per la verifica degli atti prodotti in base al Codice dei Lavori Pubblici (Dlgs 50/2016);
  • Per conto del Soprintendente cura la sicurezza sui luoghi di lavoro interfacciandosi con il Responsabile per la Sicurezza  (RSPP) della società esterna nominato dal Soprintendente;
  • Fornisce indicazioni ai responsabili dei cantieri per il rispetto delle normative vigenti.
  • Studia le procedure da seguire per lo svolgimento dei lavori;
  • Cura la gestione, la logistica e manutenzione di tutte le sedi di lavoro  e cura tutti gli affidamenti relativi a servizi e manutenzioni per il funzionamento delle medesime sedi avvalendosi della collaborazione dei singoli responsabili. Supporta il funzionario responsabile delle aree archeologiche;
  • Collabora con il Servizio informatico e con l’Area Organizzazione e funzionamento alla predispone dei monitoraggio quadrimestrali;
  • Cura e predispone,  in raccordo con i responsabili delle aree tecniche, tutta la modulistica specifica relativa a: autorizzazioni, pareri, perizie, contabilità etc.;
  • Si interfaccia con il RSPP (convenzione MiBAC);
  • Cura l’organizzazione interna della sicurezza con i relativi adempimenti.

Responsabile: Funzionario Ingegnere: ing. Giuseppe Lacava.

Personale assegnato: da individuare con interpello per le figure di funzionario architetto, funzionario per le tecnologie e assistente tecnico.

 

SERVIZIO RICOSTRUZIONE SISMA 2016

  • Coordina l’attività di messa in sicurezza dei beni immobili e mobili colpiti dal sisma;
  • Collabora con il Soprintendente nella cura dei rapporti della Soprintendenza ABAP dell’Umbria con la Soprintendenza Speciale per la ricostruzione;
  • Coordina le istruttorie per i pareri da rendere all’Ufficio Regionale per la Ricostruzione in sede di Commissione.

Responsabile: per i beni mobili: dott. Giovanni Luca Delogu; per i beni immobili: ing. Giuseppe Lacava.

 

AREE SETTORE AMMINISTRATIVO E TECNICO

 

AREA ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO

Il Responsabile dell’Area funzionale Organizzazione e Funzionamento è un funzionario amministrativo e coordina i responsabili dei servizi organizzativi e  amministrativi della Soprintendenza, assumendo, se necessario nel caso di carenza di personale amministrativo, anche la responsabilità specifica di una o più unità organizzative:

  • Predispone gli Ordini di Servizio, incarichi, progetti locali, nazionali, etc.;
  • Può essere delegato a rappresentare il Soprintendente nelle trattative sindacali a livello locale e regionale.
  • E' il referente per il Servizio I Organizzazione e funzionamento della Direzione generale Archeologia belle arti e paesaggio e per il servizio II della Direzione Generale Organizzazione.
  • Cura i rapporti con i sindacati e la RSU;
  • Redazione di convocazioni;
  • Ordini del giorno;
  • Redazione verbali di riunione;
  • Predisposizione di documentazione utile alla contrattazione sindacale;
  • Si occupa della predisposizione degli adempimenti relativi a progetti Nazionali e locali;
  • Collabora con il Soprintendente alla relazione ed all’aggiornamento dell’organizzazione del lavoro e dei carichi di lavoro;
  • Predispone le richieste di autorizzazione delle missioni del personale;
  • Provvede ad emanare gli  ordini di servizio e gli incarichi in stretta collaborazione con il Soprintendente; cura le istruttorie per gli incarichi extraistituzionali e attività in conto terzi con registrazione all'anagrafe delle prestazioni;
  • Cura gli adempimenti relativi all’istruttoria per la nomina degli ispettori onorari;
  • Predispone per il Soprintendente la relazione al conto annuale in riferimento alle risorse umane, cura il controllo di gestione;
  • Provvede agli adempimenti relativi alle pratiche di trasferimento, di comando e distacco, collocamento fuori ruolo, aggiornamento della normativa sulle dotazioni organiche, trasferimenti e comandi.

Considerate le complesse competenze e mansioni che afferiscono sia al settore operativo gestione del personale che al settore operativo gestione economico amministrativa, la Sig.ra Alberta Brunetti e la Sig.ra Stefania Burattini ricoprono il ruolo di referenti per i settori di competenza.

Le referenti si rapporteranno direttamente con il Soprintendente e collaboreranno strettamente con il responsabile di area, Anna Maria Ciampichini 

 

L'Area è cosi articolata:

SERVIZIO PERSONALE

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

  • Cura la gestione delle risorse umane: tenuta fascicoli personali;  assunzioni  in servizio, part-time, stato giuridico del personale, istruttoria distacchi e comandi, prestiti al personale, malattie, maternità, ferie, aspettative, contenziosi e provvedimenti disciplinari, sistema gedap per le aspettative e i permessi sindacali; precettazioni e comunicazioni per scioperi
  • Coordina l’ufficio accoglienza, vigilanza e centralino;
  • Cura il sistema di rilevazione delle presenze;
  • Si occupa delle valutazioni delle performance lavorative del personale;
  • Fornisce il numero delle unità da inserire sulla scheda T21 e delle ore lavorate per la relazione del conto annuale;
  • Fornisce l’aggiornamento dei dati anagrafici del personale per il controllo di gestione; 
  • Provvede agli adempimenti relativi alla  trasformazione del rapporto di lavoro, riammissione in servizio, rilascio di documenti riguardanti il rapporto di lavoro;
  • Cura l’istruttoria relativa alle pratiche di trasferimento, comando,distacco e collocamento fuori ruolo;
  • Provvede agli adempimenti  relativi al rilascio delle tessere di riconoscimento;
  • Istruisce e cura gli adempimenti relativi all’attribuzione degli assegni familiari;
  • Cura i conteggi e la richiesta dei buoni pasto;
  • Trasmette i dati relativi alle turnazioni del personale turnista alla Direzione Bilancio;
  • Predispone i decreti inerenti al: Congedo Biennale (legge 151/2001), Malattia, Congedo Parentale, Congedo per malattia figli, Distacchi sindacali, Part-time;
  • Istruttoria e verifica per diritto allo studio;
  • Istruttoria per la decurtazione della retribuzione per le ore non lavorate;
  • Istruttoria per gli interventi assistenziali;
  • Istruttoria per inabilità assoluta e permanente;
  • Istruttoria per dimissioni volontarie e collocamenti a riposo fornendo la documentazione necessaria al Centro Operativo Pensioni;
  • Istruttoria per decesso e documentazione necessaria per la predisposizione di decreti di mancato preavviso e ferie non godute;
  • Istruttoria per infortuni sul lavoro;
  • Attestati di servizio al personale;
  • Istruttoria per infermità o lesioni dipendenti da causa di servizio;
  • Precettazione del personale in caso di sciopero e invio dati al Superiore;
  • Ministero sul sistema GEPAS;
  • Conteggi relativi al trattamento economico accessorio (FUA) per i pagamenti al personale;
  • Istruttoria per la presa di servizio del personale e comunicazione al MEF;
  • Istruttoria e predisposizione decreto per aspettative per motivi familiari e personali;
  • Istruttoria e predisposizione decreto per aspettative per ricongiungimento con il coniuge che presti servizio all’estero;
  • Istruttoria e verifica per il conteggio delle ore di lavoro straordinario;
  • Gestione e controllo delle richieste di assenze sul sistema GEFAP;
  • Provvede alla  trasmissione tramite sistema web di richiesta di visite fiscali;
  • provvede alla  trasmissione in via telematica di assenze per malattie e scioperi (al MEF) in attuazione della vigente normativa; provvede alla trasmissione della rilevazione dei dati di assenza “Progetto trasparenza” e PERLAPA;
  • Recepisce e fornisce informazioni al personale attraverso: tenuta agenda, fogli presenza e straordinari;
  • Predispone e controlla gli atti relativi alle autorizzazioni alle missioni, con conseguente raccolta della documentazione relativa consegnata dal personale, per quanto riguarda la gestione del personale;
  • Cura gli adempimenti relativi alla L. 104/92 “PERLAPA”;
  • Cura gli adempimenti relativi alla contabilità economica analitica;
  • Cura gli adempimenti relativi al  SARE;
  • Aggiornamento delle anagrafiche e delle carriere sul sistema SIAPWEB;
  • Adempimenti relativi alle procedure connesse agli sviluppi economici del personale.

Responsabile: Funzionario Amministrativo:  Alberta Brunetti.

Personale assegnato: Funzionari Amministrativi: Maria Cristina Catti.

Assistenti Amministrativi: Daniela Fiorucci, Gian Paolo Sperandio, Nella Antolini.

Assistenti alla Fruizione, Accoglienza e Vigilanza: Giuseppe Bellucci, Francesca Freda, Fabrizio Romondini.

 

UFFICIO ACCOGLIENZA, VIGILANZA E CENTRALINO

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

  • Svolge il Servizio di portineria;
  • Effettua il servizio relativo al centralino telefonico;
  • Identifica e controlla documenti per il rilascio passi a visitatori esterni;
  • Effettua l’apertura e la chiusura della sede della Soprintendenza;
  • Cura la consegna e la spedizione di posta ed altro materiale;
  • Svolge vigilanza dei locali della sede dell’Ufficio;
  • E’ attivo come sportello per il rilascio informazioni per l’accesso e la fruizione di servizi;
  • Distribuisce all’utenza  modulistica per la valutazione  sul servizio reso.

Responsabile: Funzionario Amministrativo: Alberta Brunetti.

Gli assistenti alla fruizione e accoglienza e gli addetti ai servizi ausiliari, secondo turnazione concordata, svolgeranno servizio presso la portineria dell’Istituto con presenza giornaliera di n. 2 unità fatti salvi i giorni di martedì e giovedì (ricevimento al pubblico) nei quali la presenza prevista è di n. 3 unità. L’assegnazione ai servizi, secondo le esigenze dai servizi rappresentate, sono quelle indicate nel presente organigramma che, se opportuno e su specifica richiesta, potranno essere rivalutate. 

Personale assegnato: Assistenti alla Fruizione e all’Accoglienza: Alessandro Piccio (regime di part-time al 60%), Giuseppe Bellucci, Fabrizio Romondini, Francesca Freda, Alessandra Pannacci,  Mario Preziotti e Francesca Pisano;

Addetti ai Servizi Ausiliari: Moreno Turrioni, Claudia Ceccarini, Rita Zangarelli, Daniela Diarena, Silvia Gamboni e Esterina Del Canto. 

 

SERVIZIO  GARE – CONTRATTI – ACQUISTI. 

UFFICIO DEL CONSEGNATARIO E INVENTARIO BENI MOBILI

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

  • Predispone incarichi e impegni di spesa con verifica preliminare in riferimento alla disponibilità finanziaria, il capitolo, l'anno finanziario, gli importi;
  • Cura le aggiudicazioni di lavori e servizi e  l’attività di programmazione ordinaria e straordinaria in collaborazione con l’Ufficio Tecnico;
  • Cura la tenuta del registro delle perizie, repertorio e raccolta contratti;
  • Svolge le funzioni di ufficiale rogante, predispone la stesura dei contratti,  atti aggiuntivi ed atti di sottomissione nuovi prezzi; richieste preventivi, procedure di affido;
  • Si occupa della gestione della sede centrale  e delle altre sedi (pulizie, riscaldamento, etc.) in collaborazione con l’Ufficio Tecnico;
  • Cura le procedure di acquisti di servizi e forniture in raccordo all’Ufficio Tecnico, sviluppa le procedure di acquisto on-line mepa – consip;
  • Predispone, anche in collaborazione con l’Ufficio concessioni d’uso, gli atti relativi a: art bonus, fund raising, sponsorizzazioni, erogazioni liberali, forme di partenariato pubblico-privato e contrattualistica in generale, sulla base delle pratiche istruite e definite nel merito dai funzionari tecnico scientifici, in rapporto agli adempimenti nei confronti dell'amministrazione centrale e degli organi di controllo;
  • Cura la redazione degli atti di stipula delle convenzioni e delle concessioni di servizio in relazione all’attività svolta dagli altri servizi;
  • Tenuta chiavi  di tutte le sedi di lavoro e di competenza della Soprintendenza;
  • Cure le gare e gli  Acquisti dei beni e fornitura tramite MEPA;
  • Cura la manutenzione delle attrezzature e apparecchiature in uso presso gli uffici;
  • Tiene l’inventario e l’aggiornamento dei beni patrimoniali e demaniali, mobili ed immobili, dell’Ufficio;
  • Cura la ricezione, la conservazione  e distribuzione di materiale di facile consumo.        Elabora i dati da inserire su: Cedolino unico, pagamenti di compensi accessori, turnazioni al personale, etc.

Responsabile: Funzionario Amministrativo Stefania Burattini. 

Personale assegnato: Assistente Amministrativo: Gabriella Ricotta (in regime di part-time al 76,39%,);

Assistente alla Fruizione, Accoglienza e Vigilanza: Alessandro Piccio (in regime di part-time al 60%);

Consegnatario: Funzionario Amministrativo Stefania Burattini.

Relativamente alle gare e appalti il responsabile avrà la collaborazione dell’ing. Giuseppe Lacava responsabile del Servizio tecnico e di Sebastiano Pierini per la parte informatica.


SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

  • Elabora la contabilità economica e amministrativa dei fondi assegnati alla soprintendenza in contabilità speciale e ordinaria, effettua il controllo dei costi di gestione, verifica i consumi delle utenze e i limiti di spesa dei provvedimenti di legge;
  • Cura gli atti relativi alle attività ispettive della ragioneria supportato dal servizio giuridico;
  • Cura la gestione contabile. (SICOGE);
  • Economica – patrimoniale;
  • Ordinaria;
  • Speciale;
  • Pagamenti accessori al personale ( missioni, incentivo, progetti nazionali etc.);
  • Conti sospesi;
  • Provvede alla rendicontazione, cartacea ed elettronica;
  • Svolge servizi di cassa contante (tassa d’ingresso);
  • Effettua il monitoraggio dei flussi di spesa e budget;
  • Si occupa dei monitoraggi per conto terzi;
  • Immette nel sistema informatico gli ordinativi di pagamento (SWPROJECT);
  • Provvede alla raccolta, classificazione e conservazione del materiale amministrativo-contabile;
  • Mantiene rapporti con i Responsabili del Procedimento per i monitoraggi delle attività e lavori pubblici;
  • Cura adempimenti fiscali (IRAP – Certificazione Unica. etc);
  • Collabora con Ufficio Supporto Giuridico-Amministrativo per predisposizione documenti per accesso agli atti, ai sensi della L. 241/90 s.m.i..

Responsabile: Funzionario Amministrativo:  Ciampichini Anna Maria.

Personale assegnato: Assistenti Amministrativi: Claudio Peducci, Anna Rita Minestrini.

Assistente alla Fruizione, Accoglienza e Vigilanza: Fabrizio Romondini

 

 

AREE TECNICHE

 

Tutto il territorio regionale dell’Umbria, comprendente 92 comuni, è stato diviso in zone di competenza come da cartine e da elenchi allegai con suddivisione per Comuni. Per ogni zona (denominata territorio) sona stati individuati i funzionari tecnici responsabili: archeologo, architetto e storico dell’arte e i funzionari per le tecnologie e gli assistenti tecnici in modo da garantire gruppi che si occupino in modo interdisciplinare della tutela delle zone territoriali come richiesto dalla attuale riforma del MiBAC e delle Soprintendenze con competenze unificate.

Responsabili di Area: costituiscono l'interfaccia fra il Soprintendente e i funzionari tecnico-scientifici di zona;

  • coordinano per l'area di competenza l'attività di tutela dei funzionari di zona convocando riunioni periodiche almeno bimestrali sulla base delle indicazioni generali date dal Soprintendente;
  • assicurano il coordinamento dell'attività istruttoria dei funzionari competenti per territorio in materia di tutela del patrimonio archeologico;
  • predispongono per il Soprintendente linee di indirizzo e disposizioni di servizio al fine di assicurare all'interno dell'ufficio un comportamento coerente ed omogeneo nello svolgimento delle istruttorie dell'area tecnica di competenza in coerenza con le indicazioni della Direzione generale Archeologia belle arti e paesaggio;
  • si coordinano con i responsabili delle altre aree per la predisposizione per il Soprintendente di bozze di linee di indirizzo e disposizioni di servizio al fine di assicurare all'interno dell'ufficio un comportamento coerente e metodologicamente omogeneo nell'istruttoria di pratiche afferenti trasversalmente a diverse aree;
  • possono essere delegati a rappresentare il Soprintendente in luogo del funzionario di zona territorialmente competente, e tenuto conto dell'aspetto di tutela prevalente, nelle conferenze di servizi di particolare rilevanza e complessità, così come riformate con D.Lgs. 30 giugno 2016, n.127;
  • curano le coerenze nel territorio fra le varie istruttorie nell'area tecnico-scientifica di pertinenza;
  • sono i referenti dell’area tecnico-scientifica di competenza per analoghi Servizi della DG ABAP;
  • se ed in quanto responsabili del procedimento, curano tutti gli atti endoprocedimentali, ivi inclusi il previsto contraddittorio con i destinatari diretti degli atti e con eventuali soggetti indirettamente interessati, legittimamente, a partecipare; curano la tenuta ordinata degli atti del fascicolo ed elaborano le proposte motivate al Soprintendente, corredate dallo schema di atto conclusivo del procedimento che comunque (fatte salve eventuali specifiche deleghe di ambito definito e circoscrivibile e comunque soggette verifica e controllo da parte del Soprintendente) è sempre a firma del Soprintendente.

 

AREA PATRIMONIO ARCHEOLOGICO

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

Sviluppa le attività istituzionali della Soprintendenza in materia di tutela archeologica sul territorio di competenza nelle proprie funzioni indicate ex lege (D. Lgs. 42/2004, nel D.P.C.M. 171/2014, D.M. 23.01.2016), in particolare:

  • autorizzazioni per l'esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali archeologici, fatta eccezione per quelli mobili assegnati ai poli museali regionali e agli istituti dotati di autonomia speciale;
  • occupazione temporanea di immobili e aree per l'esecuzione di scavi archeologici;
  • proposte di verifica o di dichiarazione di interesse culturale dei beni archeologici da sottoporre alla Commissione regionale per il patrimonio culturale;
  • imposizione ai proprietari, possessori o detentori di beni culturali degli interventi necessari per assicurarne la conservazione ai sensi dell'art. 32 del Codice;
  • proposte alla direzione generale ABAP per i provvedimenti sui beni archeologici di proprietà privata non inclusi nelle collezioni dei musei statali, quali l'autorizzazione al prestito per mostre, l'acquisto coattivo all'esportazione, l'espropriazione, ai sensi degli articoli 48, 70 e 95 del Codice;
  • conferenze di servizio;
  • sospensione dei lavori, vigilanza e sorveglianza;
  • proposte da inviare alla Direzione generale ABAP per l'esercizio del diritto di prelazione sui beni archeologici secondo le modalità di cui all'articolo 32, comma 2,lettera d) del DPCM n.171/2014;
  • segnalazioni all'Autorità giudiziaria per interventi eseguiti in difformità o privi dell'autorizzazione, procedure sanzionatorie;
  • istruttorie per ricorsi e relazioni all'Avvocatura dello Stato solo per gli aspetti tecnico-scientifici;
  • monitoraggi delle attività;
  • ogni altro compito affidato alla Soprintendenza in base al Codice e alle norme vigenti in relazione alla competenza specifica.

Responsabile di Area: dott. Giorgio Postrioti.

Oltre a compiti già indicati per tutti i responsabili di area, in particolare:

  • controlla e cura i depositi dei beni archeologici in sinergia, per quanto di competenza, con il responsabile di area funzionale Organizzazione e funzionamento;
  • cura i monitoraggi delle attività dei Responsabili di zona al fine di osservare l'uniformità dei procedure e verificare il rispetto dei tempi di legge, segnalando i casi di inerzia;
  • è il referente per il Servizio II Scavi e tutela del patrimonio archeologico e per il Servizio IV Circolazione e per l'Istituto centrale per l'Archeologia della Direzione generale Archeologia belle arti e paesaggio.               

Sono afferenti all’area Patrimonio Archeologico tutte le aree e i siti archeologi assegnati alla Soprintendenza;

Funzionario Responsabile per la manutenzione di tutte le aree archeologiche: arch. Spartaco Capannelli, coadiuvato dai funzionari per le tecnologie e assistenti tecnici competenti per territorio, sentiti i funzionari archeologi di zona.

Funzionario Responsabile delle procedure di istruttoria relative alle concessioni di scavo, raccolti i pareri dei funzionari competenti per territorio: dott.ssa Paola Romi;

Funzionario responsabile della carta archeologica: dott.ssa Gabriella Sabatini, con supporto tecnico dell’Ass. Inf. Sebastiano Pierini.

 

UFFICIO GESTIONE DEPOSITI BENI ARCHEOLOGICI

Referenti dott.ssa Elena Roscini, dott.ssa Lara Sabbionesi, per i beni archeologici; responsabili della manutenzione dei magazzini e depositi archeologici: Funzionari per le tecnologie assegnati al territorio di riferimento 

 

AREA PATRIMONIO ARCHITETTONICO

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

Sviluppa le attività istituzionali peculiari della Soprintendenza sul territorio di competenza nelle proprie funzioni indicate ex lege (D. Lgs. 42/2004, nel D.P.C.M. 171/2014, D.M. 23.01.2016, in particolare:

  • procedimenti relativi ad interventi su beni culturali, Parte II del Codice (autorizzazioni, conferenze di servizio, contributi in conto interesse e in conto capitale, sospensione dei lavori, vigilanza e sorveglianza, segnalazioni all'Autorità giudiziaria per interventi eseguiti in difformità o privi dell'autorizzazione, procedure sanzionatorie);
  • istruttorie relative ai pareri sulle alienazioni, le permute, le costituzioni di ipoteca e di pegno e ogni altro negozio giuridico che comporti il trasferimento a titolo oneroso di beni culturali appartenenti a soggetti pubblici come identificati dal Codice e relative trascrizioni;
  • istruttorie per ricorsi e relazioni all'Avvocatura dello Stato;
  • certificazioni per agevolazioni fiscali;
  • certificazioni di buon esito per le imprese (SOA);
  • gestione toponomastica;
  • monitoraggi delle attività.

Responsabile di Area: Arch. Valeriana Mazzasette.

Oltre a compiti già indicati per tutti i responsabili di area, in particolare:

  • cura i monitoraggi delle attività dei responsabili di zona al fine di osservare l'uniformità dei procedure e verificare il rispetto dei tempi di legge, segnalando i casi di inerzia, cura i rapporti con il Segretariato Regionale;
  • svolge ogni altro compito affidato alla Soprintendenza in base al Codice e alle norme vigenti in relazione alla tutela del patrimonio Architettonico;
  • assicura il coordinamento e cura la coerenza nel territorio fra le varie istruttorie dei funzionari competenti per territorio nell'area Patrimonio Architettonico, afferenti alla Parte II e IV del Codice, in materia di tutela del patrimonio architettonico, in particolare per:
    • le autorizzazioni per l'esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali architettonici, sentiti i funzionari competenti in caso di strutture di interesse archeologico o della presenza di beni storico artistici;
    • le occupazioni temporanee di immobili e aree per l'esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali;
  • le proposte di verifica o di dichiarazione di interesse culturale dei beni architettonici da sottoporre alla Commissione regionale per il patrimonio culturale; la tutela del decoro dei beni culturali;
  • l'imposizione ai proprietari, possessori o detentori di beni culturali degli interventi necessari per assicurarne la conservazione ai sensi dell'art.32 del Codice;
  • le proposte da inviare alla Direzione generale ABAP per l'esercizio del diritto di prelazione sui beni architettonici secondo le modalità di cui all'articolo 32, comma 2, lettera d) del DPCM n.171 del 2014;
  • le autorizzazioni per il distacco di affreschi, stemmi, graffiti, lapidi in sinergia con il responsabile dell'area patrimonio storico-artistico;
  • Coordina l'attività in materia di architettura contemporanea e periferie urbane dei funzionari architetti competenti per territorio e del Responsabile del Servizio Arte e Architettura contemporanee per quanto eventualmente richiesto dalla Direzione generale Arte e architettura contemporanee e periferie urbane;
  • E' il referente, in materia di tutela del patrimonio architettonico, per il Servizio III Tutela del patrimonio storico artistico e architettonico della Direzione generale ABAP.

 

AREA PATRIMONIO STORICO ARTISTICO

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

Sviluppa le attività di Tutela dei Beni Storico-Artistici affidate alla Soprintendenza sul territorio di competenza nelle funzioni attribuite ex lege (D. Lgs. 42/2004, D.P.C.M. 171/2014, D.M. 23.01.2016) e ogni altro compito affidato alla Soprintendenza in base al Codice e alle suddette norme in relazione all'area tecnica di competenza, in particolare:

  • procedimenti relativi ad interventi su beni culturali, Parte II del Codice;
  • prestiti per mostre;
  • Controllo del Commercio dei Beni –visite Ispettive agli Antiquari;
  • Collaborazione con l' Ufficio Vincoli;
  • Tutela delle Armi storiche in collaborazione con l’Ispettore nominato dal Ministero per lo svolgimento del controllo sulle Armi storiche;
  • Monitoraggio delle attività;
  • Tenuta degli elenchi dei Furti (mattinali del NTPC del MiBACT);
  • Certificazioni di buon esito per le imprese (SOA).

Responsabile di Area: Dott.ssa Maria Brucato.

 

Oltre a compiti già indicati per tutti i responsabili di area, in particolare:

assicura il coordinamento dell'attività istruttoria, afferente alla Parte II e IV del Codice, dei funzionari competenti per territorio in materia di patrimonio storico artistico, in particolare per:

  • autorizzazioni per l'esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali storico artistici, fatta eccezione per i beni mobili dei musei assegnati ai poli museali regionali e agli istituti dotati di autonomia speciale;
  • le proposte di verifica o di dichiarazione di interesse culturale dei beni storico artistici da sottoporre alla Commissione regionale per il patrimonio culturale;
  • l'imposizione ai proprietari, possessori o detentori di beni culturali degli interventi necessari per assicurarne la conservazione ai sensi dell'art.32 del Codice;
  • le proposte da inviare alla Direzione generale ABAP per l'esercizio del diritto di prelazione sui beni storico artistici secondo le modalità di cui all'articolo 32, comma 2, lettera d) del DPCM n.171 del 2014;
  • le proposte alla direzione generale ABAP per i provvedimenti sui beni storico artistici di proprietà privata non inclusi nelle collezioni dei musei statali, quali l'autorizzazione al prestito per mostre, l'acquisto coattivo all'esportazione, l'espropriazione.

E' il referente, in materia di tutela del patrimonio storico-artistico, per il Servizio III Tutela del patrimonio storico artistico e architettonico della Direzione generale ABAP.

 

UFFICIO SPECIALE TUTELA ARMI STORICHE

E CONTROLLO ATTIVITA’ DI COMMERCIO

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

  • Cura la particolare tutela delle Armi storiche raccordandosi al Funzionario ispettivo nominato dal MiBACT per le commissioni di smaltimento armi moderne presso i Cerimant;
  • Funge da raccordo tra gli altri funzionari per gli adempimenti previsti per i controlli periodici agli Antiquari (regolare tenuta dei registri);
  • Organizza sul territorio le visti ispettive ai privati per le periodiche verifiche sui beni dichiarati di interesse, interfacciandosi con il Servizio Tutela.

Responsabile: dott.ssa Stefania Furelli.

 

UFFICIO ESPORTAZIONE

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

Cura l’esportazione di materiale di arte contemporanea, riceve le autocertificazioni da parte dei privati per le autorizzazione alla circolazione delle opere all’estero.

Dott.ssa Paola Passalacqua.

 

AREA PAESAGGIO

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

Sviluppa le attività istituzionali peculiari della Soprintendenza sul territorio di competenza nelle proprie funzioni indicate ex lege (D. Lgs. 42/2004, nel D.P.C.M. 171/2014, nel D.M. 23.01.2016) e afferente alla Parte III e IV del Codice, in particolare:

  • attività di tutela del paesaggio, competenza procedimenti relativi a pareri ex art. 146 e 167, procedure di valutazione di impatto ambientale (VIA) e di valutazione ambientale strategica (VAS) per i progetti o piani ricadenti nell'ambito territoriale di competenza, pareri in conferenze di servizi, lavori di copianificazione paesaggistica in accordo col Segretariato regionale e la Direzione generale;
  • predisposizione dei monitoraggi da trasmettere agli uffici competenti;
  • sospensione dei lavori;
  • vigilanza e sorveglianza area di tutela paesaggistica, vincolistica;
  • segnalazioni all'Autorità giudiziaria per interventi eseguiti in difformità o privi dell'autorizzazione, procedure sanzionatorie;
  • istruttorie per ricorsi e relazioni all'Avvocatura dello Stato;
  • ogni altro compito affidato alla Soprintendenza in base al Codice e alle norme vigenti in materia paesaggistica.

Responsabile di Area: Arch. Vanessa Squadroni.

Oltre a compiti già indicati per tutti i responsabili di area, in particolare:

  • cura i monitoraggi delle attività dei Responsabili di zona al fine di osservare l'uniformità dei procedure e verificare il rispetto dei tempi di legge, segnalando i casi di inerzia, cura i rapporti con il Segretariato Regionale;
  • assicura il coordinamento dell'attività istruttoria sviluppate dal settore Beni paesaggistici, afferente alla Parte III e IV del Codice, dei funzionari competenti per territorio in materia di tutela paesaggistica;
  • E' il referente per il Servizio V Tutela del Paesaggio della Direzione generale ABAP. 

 

AREA PATRIMONIO DEMOETNOANTROPOLOGICO

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

Sviluppa le attività istituzionali peculiari della Soprintendenza sul territorio di competenza nelle proprie funzioni e nell'ambito degli adempimenti previsti dalla normativa di tutela, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale demoetnoantropologico materiale ed immateriale e delle attività culturali ad esso attinenti, in particolare:

  • Cura l'individuazione e l'identificazione della natura, provenienza, caratteristiche e rilevanza del patrimonio culturale demoetnoantropologico;
  • svolge indagini e ricognizioni etnografiche nel territorio di competenza; cura la valorizzazione e la promozione del patrimonio culturale demoetnoantropologico, effettua la vigilanza sui beni demoetnoantropologici ed esamina progetti di ricerca presentati da terzi;
  • Cura l'inventariazione, la catalogazione e la documentazione di beni materiali e immateriali attinenti al patrimonio culturale demoetnoantropologico in collaborazione con il Servizio Catalogo;
  • Sviluppa attività di ricerca scientifica e predispone strumenti di programmazione, organizzazione e tutela del patrimonio culturale demoetnoantropologico, nonché metodologie e tecnologie relative al rilevamento e registrazione, anche in riferimento al patrimonio etnomusicale e narrativo di tradizione orale;
  • Programma, promuove e organizza manifestazioni sul patrimonio culturale demoetnoantropologico materiale ed immateriale, inclusi eventi espositivi, convegni e seminari con finalità scientifiche e divulgative in collaborazione con il Servizio Educazione e Ricerca.

Responsabile di Area: dott. Giovanni Luca Delogu.

Oltre a compiti già indicati per tutti i responsabili di area, in particolare:

  • assicura il coordinamento dell' attività istruttoria, afferente alla Parte II e IV del Codice, dei funzionari competenti per territorio in materia di patrimonio demoetnoantropologico e immateriale, in previsione di una prossima assegnazione di personale, in particolare per: l'autorizzazione per l'esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali demoetnoantropologici, fatta eccezione per i beni mobili dei musei assegnati ai poli museali regionali e agli istituti dotati di autonomia speciale;
  • le proposte di verifica o di dichiarazione di interesse culturale dei beni demoetnoantropologici da sottoporre alla Commissione regionale per il patrimonio culturale;
  • l'imposizione ai proprietari, possessori o detentori di beni culturali degli interventi necessari per assicurarne la conservazione ai sensi dell'art. 32 del Codice;
  • le proposte da inviare alla Direzione generale ABAP per l'esercizio del diritto di prelazione sui beni demoetnoantropologici secondo le modalità di cui all'articolo 32, comma 2, lettera d) del DPCM n.171 del 2014;
  • coordina le istruttorie dei funzionari demoetnoantropologi, (attualmente non presenti in organico), competenti per territorio relativamente alle proposte alla DG - ABAP per i provvedimenti sui beni demoetnoantropologici di proprietà privata non inclusi nelle collezioni dei musei statali, quali l'autorizzazione al prestito per mostre, l'acquisto coattivo all'esportazione, l'espropriazione, ai sensi degli articoli 48, 70 e 95 del Codice;
  • svolge ogni altro compito affidato alla Soprintendenza in base al Codice e alle norme vigenti in relazione all'area scientifica di competenza;
  • E' il referente per il Servizio VI Tutela del patrimonio demoetnoantropologico e immateriale della Direzione generale ABAP;
  • Aggiornamento continuo del sistema SCAP per la gestione dei lavori secondo le scadenze di norma, in collaborazione anche con il Servizio informatico.

Personale assegnato: Assistente tecnico: Maria Letizia Zaganelli;

Assistente Amministrativo Gestionale: Alba Caprini;

Addetto ai servizi Ausiliari: Esterina Del Canto, Silvia Gamboni.

 

AREA EDUCAZIONE E RICERCA

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

  • Sviluppa le attività di competenza (DM. 23/01/2016, art. 4, comma 1, lettere g) ed h) tra cui i compiti in materia di divulgazione, educazione, formazione e ricerca per la promozione della conoscenza del patrimonio culturale nel territorio di competenza, garantendo il necessario coordinamento con la Direzione Generale Educazione e Ricerca;
  • cura la progettazione e la realizzazione di programmi educazione al patrimonio per il pubblico esterno nel territorio di competenza, svolgendo anche attività didattica, formativa e di comunicazione;
  • cura il coordinamento e la raccolta delle proposte di formazione per il personale interno da inviare alla Direzione generale Educazione e Ricerca;
  • cura la promozione e l'organizzazione di  manifestazioni sul patrimonio culturale di competenza in collaborazione con le altre Aree;
  • cura le istruttorie per lo sviluppo delle attività di stages e di tirocinio da svolgersi presso la Soprintendenza per quanto riguarda l'aspetto tecnico-scientifico;
  • cura il restauro delle opere d’arte, relative al patrimonio archeologico e storico artistico, con apparecchiature e metodologie specifiche;
  • cura i procedimenti relativi ad interventi su beni culturali, Parte II del Codice Prestiti per mostre in collaborazione con l'Ufficio Prestiti e Concessioni d'uso e con le altre Aree.

Responsabile di Area: Ing. Giuseppe La Cava.

Oltre a compiti già indicati per tutti i responsabili di area, in particolare:

  • coordina e raccoglie i dati sulle attività di ricerca della Soprintendenza sui beni culturali e paesaggistici;
  • coordina e raccoglie per la Soprintendenza le proposte di formazione per il personale interno e di educazione al patrimonio per il pubblico esterno nel territorio di competenza da inviare alla Direzione generale Educazione e ricerca;
  • coordina le attività formative autorizzate dalla Direzione generale Educazione e ricerca e cura le procedure per i tirocini;
  • svolge le funzioni di direttore del Laboratorio di restauro, curando i rapporti con gli istituti dotati di autonomia speciale afferenti alla Direzione generale Educazione e ricerca (ISCR, OPD, ICRCPAL);
  • cura i procedimenti relativi ad interventi su beni culturali, Parte II del Codice Prestiti per mostre in collaborazione con l'Ufficio Prestiti e Concessioni d'uso e con le altre Aree;
  • svolge eventuali ulteriori compiti affidati alla Soprintendenza in base al Codice e alle norme vigenti in relazione all'area di competenza;
  • E' il referente per il Servizio I della Direzione generale Archeologia Belle Arti e Paesaggio e per il Servizio I Uffìcio Studi - della Direzione generale Educazione e Ricerca.

Il settore si articola in:

UFFICIO RESTAURO

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

  • Sviluppa attività di: ricerca a supporto e documentazione delle attività di progettazione e direzione dei lavori di restauro;
  • affiancamento alle zone territoriali per lo svolgimento dei compiti di ispezione e di vigilanza sui restauri sul territorio di competenza di Funzionari Archeologici, Architetti e Storici dell'Arte; esecuzione di pronto intervento, messa in sicurezza e restauro su beni archeologici, architettonici, storico-artistici e demoetnoantropologici;
  • consulenza sulle metodologie ed i prodotti per la conservazione ed il restauro di Beni archeologici, architettonici, storico-artistici e demoetnoantropologici;
  • cura lo sviluppo e l' aggiornamento del sistema SICaR;
  • cura la documentazione dei lavori di restauro anche attraverso il sistema informativo SICaR;
  • studio e ricerca in materia di conservazione e restauro dei beni culturali; attività didattica (in collaborazione del Servizio Educazione e Ricerca) pertinente alle lezioni teoriche e pratiche del Corso LMCU in Conservazione e Restauro, nel contesto della Convenzione stipulata tra la Direzione Generale Educazione e Ricerca del MiBACT;
  • vigilanza e custodia dei prodotti e delle strumentazioni pertinenti all'attività di restauro;
  • Certificazioni di buon esito per le imprese (SOA) per i lavori appaltati dalla Soprintendenza.

Referente dott.ssa Paola Passalacqua.

Personale assegnato: dott. Nicola Bruni.

 

SERVIZI COMUNI ALLE AREE

 

UFFICIO INFORMATICO

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

  • Cura il sistema informatico (fonia dati) e la relativa gestione, proponendo gli acquisti hardware e software;
  • Si occupa dell’amministrazione  della gestione dei server, della gestione sistematica di rete, della sua manutenzione;
  • Si occupa delle manutenzioni hardware e dello sviluppo software;
  • Monitora il collegamento alla rete internet e alla rete intranet;
  • E’ responsabile del servizio di telefonia voip;

Responsabile: Funzionario informatico Giuseppe Lanza;

Personale assegnato: assistente informatico Sebastiano Pierini.

 

SERVIZIO CATALOGO UNICO ED INVENTARIO

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

L'attività di catalogo si esplica attraverso l'ispezione sul territorio, la programmazione di nuova catalogazione e/o la revisione e l'informatizzazione delle schede esistenti, gli incarichi ai collaboratori esterni, l'applicazione del SIGEC, nuovo sistema informatico predisposto dall'ICCD; cura i monitoraggi delle attività e dello stato della catalogazione.

  • Cura il catalogo relativo alle cinque aree tecniche della Soprintendenza:
  • Patrimonio archeologico
  • Patrimonio storico artistico
  • Patrimonio architettonico
  • Patrimonio demoetnoantropologico
  • Patrimonio Paesaggio

Responsabile: Funzionario Storico dell’Arte:  Dott. Corrado Balducci, coadiuvato dal Dott. Luca Pulcinelli per il patrimonio archeologico.

 

SERVIZIO FOTOGRAFICO

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

  • Esegue servizi fotografici su indicazione  dei responsabili dei settori tecnici;
  • Gestisce l’archivio fotografico, telematico e cartaceo, relativo ai beni delle aree tecniche della Soprintendenza;
  • Collabora con l’Ufficio Prestiti e Concessioni d’uso per la riproduzione di immagini già facenti parte dell’archivio fotografico della Soprintendenza.

Responsabile: Assistente tecnico:  Massimo Achilli;

Personale assegnato: Assistenti Tecnici: Claudio Baroni, Sante Baldoni.

 

SERVIZIO TUTELA

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

  • Svolge le istruttorie relative alle verifiche e alle dichiarazioni di interesse (Codice artt.12,13 e 14), con competenza trasversale.
  • Cura i procedimenti successivi, le certificazioni; le denunce di  trasferimenti artt. 59-61del Codice;
  • Cura l'archivio informatizzato dei procedimenti in raccordo con la DG ABAP (Beni tutelati; Vincoli in rete VIR); i monitoraggi delle attività;
  • Collabora con l’Ufficio supporto giuridico per l’attività relativa al contenzioso (istruttorie per i ricorsi e relazioni per l'Avvocatura dello Stato); le segnalazioni all'autorità giudiziaria per le ritardate denunce ex art. 59 e per le alienazioni in assenza di preventiva autorizzazione;
  • L'istruttoria delle tutele paesaggistiche in collaborazione con gli architetti funzionari; i rapporti col pubblico per le informazioni sulle tutele;
  • Cura L’archivio e la tenuta delle pratiche di dichiarazione di interesse (già vincoli), effettuate dai settori di competenza,  relative alle cinque aree tecniche della Soprintendenza.

Responsabile per il settore beni architettonici e archeologici: Stasi Rosa Adelaide;

Responsabile per il settore beni storici e artistici e demoetnoantropologici:  Lamberto Zingarini;

Personale assegnato: Funzionari bibliotecari: Rosa Adelaide Stasi; Giuditta Barbero, Lamberto Zingarini;

Assistenti Tecnici: Walter Bacoccoli, Gabriele Canu;

Assistenti Amministrativi: Francesco De Robertis;

Assistente alla Fruizione, Accoglienza e Vigilanza: Francesca Freda, Alessandra Pannacci; settore archeologico: Francesca Pisano, Mario Preziotti.

 

UFFICIO PRESTITI E CONCESSIONI D’USO

 

ATTIVITA’ DI COMPETENZA

  • Amministrazione e controllo dei beni in consegna per quanto di competenza;
    Istruttorie relative alla concessione dell'uso dei beni culturali in consegna al Ministero ai sensi degli articoli 106 e 107 del Codice dei beni culturali e del paesaggio fatto salvo quanto stabilito dall'art. 7, comma 1 del dm 23 gennaio 2016; concessioni per la riproduzioni dei beni;
  • Gestione concessioni e convenzioni con privati; Procedimenti relativi alle autorizzazioni per riproduzioni e riprese di Beni culturali;
  • Attività di prestito dei beni mobili sia archeologici che storico artistici per mostre e manifestazioni in Italia e all’Estero (Codice art. 48) in stretta collaborazione con i responsabili di area;
  • Procedimenti autorizzatori per prelievi ed analisi di Beni culturali;
  • Supporto alle aree tecniche.

Responsabile: Dott.ssa Gabriella Gattobigio.